Home / blu / Siviglia, una testimone: “Gli assalitori erano 40-50, la polizia è arrivata tardi”

Siviglia, una testimone: “Gli assalitori erano 40-50, la polizia è arrivata tardi”

Iniziano a emergere le prime testimonianze sulla notte di violenza a Siviglia, che ha portato al ricovero in terapia intensiva di un tifoso bianconero belga e al ferimento di altri due, scrive Gazzetta.it. “Ero seduta a un tavolo del locale Taberna del Papelon col mio compagno – racconta una signora 46enne, che preferisce rimanere anonima -. Erano le 23 circa quando 40-50 persone, tutte a volto coperto, sono entrate nel locale e hanno puntato un gruppo di giovani italiani, una ventina, ragazzi tranquilli, che stavano bevendo birra e mangiando tapas. Vivo nel quartiere e alcuni di loro mi sembra che facciano l’Erasmus qui a Siviglia”.

Il racconto prosegue e si arricchisce di particolari impressionanti: “Si è scatenato l’inferno. Volavano tavoli, si spaccavano bottiglie. Gli aggressori hanno tirato fuori anche delle mazze da baseball. Ho avuto paura di morire, mi sono buttata per terra. C’era sangue dappertutto, un ragazzo sembrava grave. Il tutto è durato circa 10 minuti. Uno dei camerieri del locale era disperato. I soccorsi sono arrivati tardi, venti minuti dopo, eppure il personale del locale ha chiamato subito polizia e ambulanze”.

Gianluca è uno studente italiano Erasmus. Abita proprio di fronte alla Taberna del Papelon e racconta: “Ero a casa, stavo per cenare a tarda ora, ero coi miei compagni di appartamento e ho sentito un fracasso assordante. Mi sono affacciato e ho visto la parte finale dello scontro. Sono sceso, c’era il locale totalmente distrutto, e due uomini a terra: quello più grave era messo davanti alla porta principale, l’altro era sotto le scale e aveva il sangue addosso, quindi probabilmente sono stati due. Sangue dappertutto, i dipendenti disperati: sono di Palermo e qualche scontro l’ho visto, ma cosi grosso sinceramente no, mai”.

Check Also

COVID-19, Ieri è scoppiata ufficialmente la “bolla” bianconera

Nella giornata di ieri sono arrivati i risultati, per fortuna negativi, dell’ultimo giro di tamponi da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *