Home / News / Sono solo due le alternative a Draxler

Sono solo due le alternative a Draxler

Brusca frenata sul fronte Draxler. Lo Schalke 04, nella tarda serata di ieri, ha detto no alla prima proposta ufficiale della Juventus, e nel frattempo il d.s. Horst Heldt si è fatto portavoce di una posizione molto dura, sorprendente a dire il vero: «Abbiamo ricevuto e respinto un’offerta della Juventus per Draxler – ha detto ai microfoni della tv ufficiale del club -. Abbiamo anche avvisato i bianconeri che da parte nostra non c’è l’intenzione di proseguire la trattativa». Indispettito da un’offerta considerata troppo bassa? In mattinata, la Juve aveva fatto la sua mossa ufficiale: 20 milioni di euro, bonus compresi. A Gelsenkirchen erano partiti da una richiesta di 35 milioni e ieri si aspettavano un’offerta non inferiore ai 25 milioni più bonus. Ora, bisogna capire se in realtà ci siano ancora dei margini per riaprire il dialogo fra i club, e va detto che in corso Galileo Ferraris sono rimasti negativamente sorpresi dalla decisione tedesca di mettere in piazza l’evolversi della trattativa. «Draxler? Sapete benissimo che nel calciomercato si ricevono e si fanno tante offerte – ha detto Marotta -. Ne abbiamo presentata una allo Schalke, conseguenza di vari ragionamenti fatti (il ragazzo è reduce da gravi problemi fisici, ndr). Poi, loro hanno diritto di non accettarla. Da parte nostra, non c’è però ansia, e stiamo valutando altre situazioni. Ripeto, nessuna fretta, manca un mese alla fine del mercato. Seguiamo tantissimi giocatori. Draxler o Gotze? Possono presentarsi anche altre possibilità…».
E ORA? Al di là delle frasi di Heldt, è probabile che Marotta provi a rilanciare fino a 20 milioni più bonus, ma in ogni caso restano calde le alternative Götze e Isco. La Juve è infatti vigile su entrambi i fronti, anche se al momento nessuno dei diretti interessati ha lanciato segnali particolarmente positivi. I giocatori sono infatti in attesa di capire lo spazio a loro riservato da Guardiola e Benitez. A dire il vero, sembra difficilmente ricomponibile il rapporto fra Götze e Guardiola, mentre Isco ha sospeso il giudizio in vista delle amichevoli di agosto, quelle che diranno un po’ tutto sulle idee tattiche di Rafa Benitez. Siamo nell’anno dell’Europeo, e il talento spagnolo non vuole correre il minimo rischio di restare fuori dai 23 di Vicente Del Bosque. Lo stesso ragionamento lo sta sicuramente facendo Mario Götze, l’uomo che ha deciso la finale mondiale di Rio de Janeiro, eroe di Germania e giustiziere di Messi. Occhio, poi, alla soluzione Cuadrado, che potrebbe venire via dal Chelsea con formule economicamente più agevoli rispetto a Götze e Isco, scrive La Gazzetta dello Sport.

 

marotta

Check Also

SOCIAL-FOTO, la Juventus augura buona fortuna ai calciatori impegnati questa sera

La Juventus, con un messaggio su twitter, augura un in bocca al lupo a Demiral …