Home / News / Sponsor, abisso tra estero e Serie A

Sponsor, abisso tra estero e Serie A

La Gazzetta dello Sport prende spunto dalla notizia del nuovo contratto di sponsorizzazione del Barcellona per fare un’analisi degli sponsor della Serie A. Il club catalano ha trovato un accordo con la Rakuten, società giapponese di commercio elettronico, che garantirà alla società spagnola di incassare 55 milioni di euro l’anno. Una cifra molto alta ma inferiore al Manchester United, leader della classifica mondiale degli sponsor, che incassa 70 milioni a stagione. In Italia le cifre sono ben diverse: a sorpresa in testa a tutti in questa classifica troviamo il Sassuolo che ottiene dalla controllante Mapei 18 milioni di euro per la sponsorizzazione. Dopo arriva le Juventus che di milioni ne incassa 17, quindi i 14 del Milan e i 12 dell’Inter, considerando i compensi base (precisiamo che sono relativi allo sponsor principale, e non a quelli tecnici, cioè quelli delle marche di abbigliamento sportivo, ndr).  La differenza abissale è spiegata da Francesco Calvo, direttore commerciale del Barcellona, spiega così la situazione in Italia: “Quando lavoravo con la Juventus e dovevo parlare con Gatorade mi rivolgevo all’ufficio italiano, qui a Barcellona parlo direttamente col quartier generale di Chicago. L’Italia è un mercato locale, la Serie A è una lega domestica che non riscuote grande interesse fuori dal confine. La mancata diffusione globale è la vera chiave per spiegare il ritardo del movimento italiano”.

Check Also

EX JUVE, Toni:”Sarri? non fa sempre grandi partite ma vince”

L’ex centravanti della Juventus Luca Toni ha parlato ai microfoni di radio sportiva queste le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.