Home / News / Su Mutu il Tas dà ragione ai bianconeri

Su Mutu il Tas dà ragione ai bianconeri

Era il 2004. Da un controllo effettuato dal Chelsea sui propri giocatori, Adrian Mutu risultava positivo alla cocaina.

Il club inglese si affrettò quindi a stracciare il contratto con il giocatore romeno, che finì alla Juventus. La quale a sua volta decise di parcheggiarlo al Livorno. Questo trasferimento è stato alla base della disputa legale che ha visto impegnato il club bianconero e il Livorno contro il Chelsea che richiedeva ai due club un risarcimento pari a 17,7 milioni di euro, vista l’impossibilità di Mutu di provvedere personalmente a pagare l’ammenda.

Oggi, così come leggiamo sulla “Gazzetta” il Tas ha messo la parola fine a questa ormai annosa questione legale.

Questo il comunicato ufficiale della società bianconera: “A seguito delle notizie circolate nelle ultime ore, Juventus Football Club S.p.A, conferma che in data odierna il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, ha notificato il lodo arbitrale in merito alla vertenza che ha contrapposto il Chelsea F.C. alla Juventus in merito al tesseramento di Adrian Mutu. Il lodo arbitrale ha respinto integralmente le pretese avanzate dal Chelsea F.C., condannando lo stesso al pagamento delle spese di giudizio. Tale decisione non ha alcun effetto sul bilancio di Juventus Football Club S.p.A., poiché la società, consapevole delle proprie buone ragioni, non aveva ritenuto di procedere ad alcun accantonamento al fondo rischi per controversie in corso”.

Erika

Check Also

LA GAZZETTA: “Inter mal di testa. Lazio e Juve festa”

“Inter mal di testa. Lazio e Juve festa”: così La Gazzetta dello Sport in apertura. Alla Lazio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *