Home / News / TMW RADIO, Mutti: “Questa ricerca esasperata del Sarrismo è un handicap per la Juventus”

TMW RADIO, Mutti: “Questa ricerca esasperata del Sarrismo è un handicap per la Juventus”

L’allenatore Bortolo Mutti ha parlato intervenendo in diretta a TMW Radio, nel corso della trasmissione Stadio Aperto e ai microfoni di Francesco Benvenuti e Dimitri Conti. Il tecnico inizia nella sua analisi dalla Juventus: “Sicuramente la Juve non è stata sempre all’altezza della situazione, ci sono squadre come Lazio e Atalanta che hanno fatto un campionato oltre ogni aspettativa… Meno l’Inter. Sei punti di vantaggio sono tantissimi a questo punto, e credo che la partita con la Samp possa chiudere il campionato. Checché ne dica Conte, è interessante la volata per il secondo posto che per qualcuno è una vittoria”.

Conte ha voluto distogliere l’attenzione dalla classifica?
“Un po’ mortificante. Dico la classifica. Per gioco e divertimento, l’Atalanta merita il 2° posto e credo che venga premiato il lavoro migliore, di squadra: da bergamasco spero ce la facciano”.

Qualcuno dice che meritassero il primo posto…
“La partita con la Juve poteva cambiare il campionato, non fosse stato per qualche episodio discutibile come il secondo rigore”.

L’anno prossimo potranno inserirsi tra le pretendenti per lo Scudetto?
“Non credo abbiano queste mira, ma sarà un’Atalanta molto competitiva, visto che hanno grandi alternativi e tanti giovani. In più credo faranno operazioni di mercato, sicuramente non arriverà indebolita. Poi, si sa, i campionati sono sempre da scrivere. Parti con certe ambizioni e magari ti ritrovi a soffrire”.

Un po’ come il Napoli…
“Ecco, sì. Un campionato sofferto e recuperato in extremis, non credo volessero fare una Serie A così tribolata”.

Quale l’aspetto che la convince meno della Juve?
“Devo dire che, come attenuanti, ci sono situazioni pesanti come la perdita di Chiellini, significativa nell’economia di certi risultati, a volte si sono visti risultati vanificati… Questa ricerca del Sarrismo a tutti i costi è stata un handicap, secondo me la Juve deve giocare come sa, senza cercare identificazioni in un gioco. Difficile riportare certe cose in altri ambienti, dove ci sono soprattutto individualità forti, che hanno bisogno del loro spazio e non si adattano al compitino ma vogliono la giocata. Questo Sarrismo esasperato fa un po’ anche ridere, l’importante è arrivare ai risultati. Il grande gioco lo fanno i grandi gol di Dybala e Ronaldo”.

Quindi non concorda a monte col passaggio Allegri-Sarri?
“Certe cose possono starci, anche per stanchezza di rapporti… Ma se lo giustificano per il non-calcio, quando ha vinto 5 Scudetti di fila. Mettere in discussione un allenatore del genere mi è sembrata una cosa esagerata, ma le big vogliono andare oltre e creare grandi aspettative. La scelta sta comunque pagando, ma voglio sottolineare l’aspetto che l’importanza sta negli obiettivi, certe situazioni sono fini a se stesse”. Lo riporta Tuttomercatoweb.com.

Check Also

UNDER23, Termina l’isolamento fiduciario

Con un comunicato stampa apparso pochi minuti fa sul sito ufficiale della società juventus.com e poi diramato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *