Home / blu / Tris di “Fiuuu”: passata la paura, testa al Milan. Chi si ferma è perduto

Tris di “Fiuuu”: passata la paura, testa al Milan. Chi si ferma è perduto

All’antivigilia del delicato impegno che la Juventus dovrà affrontare allo Stadium contro il Milan, i riflettori sono puntati su Gianluigi Buffon.
Oggi un modello, una leggenda e un monumento del calcio internazionale, ieri un bambino come tanti che sognava di fare l’attaccante: “Mi piaceva fare gol” ha raccontato il numero uno della Juventus al sito ufficiale della UEFA.
Ma tra Buffon e il suo sogno si frappose il fato: “Forse il destino ha voluto facessi il portiere – ha aggiunto Buffon -. Mio padre mi suggerì di cambiare ruolo e di provare a giocare in porta”. Così Gigi indossò i guantoni e il passo per arrivare al Parma fu breve.
Poi il 19 novembre 1995 il portierone della Juventus fece il suo esordio in Serie A. Dal 2001 veste la maglia bianconera, con la quale arriva la definitiva consacrazione.
Oggi festeggia vent’anni da fenomeno assoluto con 565 presenze in campionato e 154 in Nazionale. Sono tanti gli avversari e i compagni che oggi gli hanno mandato dei messaggi per celebrare il suo traguardo. Il messaggio più confortante però l’ha trasmesso lo stesso Buffon, annunciando, e sopratutto rassicurando Allegri e i tifosi, che sabato contro il Milan ci sarà (LEGGI QUI). Nonostante si sia allenato a parte, Gigi sta bene. Gli esami strumentali hanno escluso lesioni, l’estremo difensore ha smaltito completamente il problema al flessore della coscia destra accusato in Nazionale e tornerà a difendere i pali contro i rossoneri come quel pomeriggio del ’95 al Tardini.
Il recupero di Buffon non è l’unico ‘fiuu’ che Allegri potrà tirare in vista della super sfida allo Stadium. Oggi infatti si sono allenati con il gruppo anche Mandzukic e Lichtsteiner. Allarme rientrato, filtra ottimismo per entrambi. Inoltre crescono le quotazioni dell’attaccante croato, che dovrebbe scendere in campo dal primo minuto accanto a Cuadrado e Morata. Nelle prossime ore invece verranno valutate le condizioni di Caceres, uscito anzitempo dalla partita di Montevideo.

Manca sempre meno alla ripresa del campionato, il countdown è partito da giorni. Sabato allo Stadium i bianconeri e i rossoneri si giocano la rincorsa alle big: chi si ferma è perduto.

 

STEPHAN LICHTSTEINER 01

Check Also

NAINGGOLAN, Grave lutto. Perde la nipote

Grave lutto per Radja Nainggolan: è morta la giovane nipote, Amber Noboa, di 25 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *