Home / News / Ultrà juventino incastrato da una chat su WhatsApp

Ultrà juventino incastrato da una chat su WhatsApp

Secondo quanto riportato da calciomercato.com, un ultrà juventino di 28 anni, arrestato nell’ambito delle indagini per il lancio della bomba carta in occasione del derby contro il Torino dello scorso aprile, dovrà rispondere di un fatto avvenuto a gennaio presso un autogrill di Settimo Torinese., dove alcuni tifosi bianconeri avevano, infatti, sfondato il finestrino di un autobus dei tifosi del Verona e lasciato all’interno una bomba carta: l’autista del pullman  era però riuscito a lanciarla fuori dal finestrino prima che esplodesse. La Digos ha ricostruito l’episodio, i cui autori finora erano rimasti ignoti, grazie alle chat whatsapp trovate sul cellulare del 28enne e di altri suoi contatti.

 

 

 

tifosi

Check Also

DI MARZIO: “Inzaghi e Pirlo tra le ipotesi”

“Maurizio Sarri è stato esonerato dalla Juventus. È arrivato poco fa il comunicato. Ora si pensa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *