Home / News / VENERATO, “Sarebbe un autorete non finire il campionato. Difficile partire entro il 3 maggio”

VENERATO, “Sarebbe un autorete non finire il campionato. Difficile partire entro il 3 maggio”

Ciro Venerato, giornalista, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva.
SUL FUTURO DEL CAMPIONATO DI CALCIO: “I dati che ci arrivano tutti i giorni sul virus e sull’espandersi della malattia fanno sì che sia oggettivamente complicato pensare alla ripresa del campionato”.
SULL’IPOTESI CHE LO SCUDETTO NON VENGA ASSEGNATO: “Credo che sarebbe un autogol clamoroso da parte della Federazione assegnarlo se non si dovesse finire il campionato. Sarebbe fuori da ogni logica sportiva, etica e morale, a maggior ragione se consideriamo che ci sono tre squadre che più o meno si equivalgono”.
SUGLI ALLENAMENTI: “In questo momento sarebbe assolutamente folle aggregare un gruppo di giocatori e farli allenare. Sposo la teoria di chi dice di restare a casa, anche nel caso degli atleti”.
SUL DOPO CORONAVIRUS: “Dopo questa pandemia cambieranno molte cose. Mi auguro due cose per l’Italia: una crescita della cultura sportiva e l’unità del paese, anche a livello di tifoserie. Mi aspetto che il Coni un aiuto concreto allo sport di base”.
SULLA POSSIBILITÀ DI CHIUDERE I CAMPIONATI TRA GIUGNO E LUGLIO: “La speranza è quella, ma alla luce dei dati che ci vengono forniti tutti i giorni la speranza diminuisce giorno dopo giorno. Non credo che si possa scendere in campo entro il 3 maggio”.
SUL FUTURO DI MILIK: “Da quello che so ha già comunicato al Napoli che non continuerà la sua avventura in azzurro. Con il rinnovo di Mertens non ha più il posto da titolare garantito. Qualche squadra ha già fatto capolino, sicuramente qualche telefonata con l’Atletico Madrid c’è già stata. Si è parlato anche del Milan. Per la sostituzione al Napoli è saltato fuori il nome di Jovic, escludo invece quello di Belotti. Il preferito sarebbe Immobile ma non credo che Lotito lo ceda sotto certe cifre”.
SUL POSSIBILE PASSAGGIO DI LAUTARO MARTINEZ AL BARCELLONA: “Ho tre certezze: l’interesse del club verso il giocatore, quello del giocatore verso il club e l’esistenza di una clausola rescissoria”.
SU RANGNICK: “Ha un accordo dal Milan ma c’è una clausola di svincolo da questo accordo da poter accendere entro maggio. Se va via Maldini è molto probabile che sarà lui il nuovo allenatore rossonero”.

Check Also

CORSPORT: “Pogba non è un affare da Juve”

Spazio anche al mercato sulle pagine del Corriere dello Sport. “Pogba, un affare che non è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *