Home / News / Zaza vuole tornare. Direzione Torino?

Zaza vuole tornare. Direzione Torino?

L’assist
Zaza si è mosso per chiudere in anticipo la sua avventura in Premier facendo leva proprio sull’accordo stipulato in agosto da Juventus e West Ham. L’azzurro formalmente è ancora in prestito oneroso ai londinesi. Il riscatto obbligatorio (come spieghiamo a fianco nei dettagli) scatta alle 14 presenze e a Simone ne mancano ancora 3.
Rilancio inglese
Il West Ham ha investito tanto su Zaza (5 milioni per il solo prestito oneroso), ma vista la situazione che si è venuta a creare sta provando a uscirne in bellezza. Stando a quanto filtra dall’Inghilterra, il club londinese, su precisa indicazione dell’allenatore croato Slaven Bilic, avrebbe rilanciato chiedendo alla Juventus Mario Mandzukic. L’idea non intriga i dirigenti juventini e il motivo è chiaro: l’importanza di Mandzukic si è compresa una volta di più durante l’infortunio di Paulo Dybala. L’incastro è complicato, seppur in Inghilterra siano convinti che Bilic le proverà tutte per convincere il connazionale a raggiungerlo a Londra, dove ovviamente sarebbe titolare inamovibile e non dovrebbe giocarsi il posto con Higuain o Dybala.
Si muove Prandelli
L’eventuale partenza di Mandzukic risolverebbe il problema della lista juventina (uno esce e uno entra), ma ora come ora non entusiasma né la Juventus né l’attaccante croato. L’altro scenario – come detto – porta a un nuovo prestito (o cessione) di Zaza: il Valencia di Cesare Prandelli si è già fatto avanti. E se parte Bacca, occhio al Milan.
 

Check Also

DG DINAMO KIEV: “Auguro a Pirlo successi in Italia e Europa ma in Champions da domani”

Il direttore generale della Dinamo Kiev Reso Chokhonelidze ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *